Fondazione Paola Frassi | Good night and Good luck | lunedA� 15 gennaio 2018
22895
post-template-default,single,single-post,postid-22895,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-6.9,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Good night and Good luck | lunedA� 15 gennaio 2018

20 Dic Good night and Good luck | lunedA� 15 gennaio 2018

LunedA� 15 gennaio riprende il Cineforum sulla Guerra Fredda. Vi aspettiamo in Corso Magenta 42 – citofono 50 alle 20:15. Introduce e commenta Piero Colaprico, giornalista di Repubblica e scrittore di saggi e romanzi a fondo storico.

Edward R. Murrow, A? un famoso anchor man della CBS. Venuto a conoscenza di una lista di proscrizione redatta dal senatore Joseph McCarthy in cui vengono inseriti i nominativi di tutti coloro che sono sospettati di avere simpatie filo-comuniste, decide di divulgare la notizia e di dedicare parecchie puntate del suo show,a�? See it nowa�?, alla controversa figura del politico. Nonostante le intimidazioni e le minacce di morte, Edward riuscirA�, anche grazie all’appoggio del suo produttore Fred Friendly, a liberare l’America dal fanatismo del maccartismo.

Il film, voluto da George Clooney in ricordo del padre, (conduttore di notiziari per 30 anni), A? girato in bianco e nero per essere fedeli al dovere di cronaca, dato che la sceneggiatura racconta della lotta contro la censura e per il diritto all’informazione combattuta dal giornalista televisivo americano Ed Murrow, A? ricca di spezzoni tratti dal programma trasmesso agli inizi degli anni ’50 dalla CBS.

Good Night, and Good Luck risulta un’opera attuale e coraggiosa,capace di far riflettere sulla politica passata (e presente) e sul ruolo che il mezzo televisivo deve assumere nei confronti del pubblico, mostrando cosa accade quando la paura di un qualsivoglia nemico diviene strumento di controllo.