Fondazione Paola Frassi | Le vite degli altri | 4 Dicembre 2017 ore 20:15
22877
post-template-default,single,single-post,postid-22877,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-6.9,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Le vite degli altri | 4 Dicembre 2017 ore 20:15

29 Nov Le vite degli altri | 4 Dicembre 2017 ore 20:15

Il cineforum sulla Guerra Fredda continua con la proiezione del film Le vite degli altri LunedA� 4 Dicembre 2017. Vi aspettiamo in corso Magenta 42 (citofono 50) alle ore 20:15. Ci introduce alla visione Paolo Abrate comandante del Corpo Carabinieri di Milano.A�

Le vite degli altri A? un film del 2006 diA�Florian Henckel von Donnersmarck, vincitore delA�Premio Oscar per il miglior film straniero, ambientato a Berlino Est nel 1984.

Il capitano Gerd Wiesler A? l’abile, spietato solerte agente della famigerata Stasi, la Polizia di Stato che crea un clima di terrore tra i cittadini della DDR.

Per la sua abilitA� e lealtA� il tenente colonnello Anton Grubitz gli affida il compito di mettere sotto stretta sorveglianza il drammaturgo A�Georg Dreymanuno uno dei piA? importanti intellettuali dal regime comunista, su cui nutre sospetti e di cui A? rivale in amore

Ma l’intercettazione sortirA� l’esito opposto. Wiesler entrerA� nelle loro vite non per denunciarle ma per diventarne complice discreto. La sensibilitA� dello scrittore lo toccherA� profondamente tanto da fargli rinunciare la��incarico ricevuto.

“Le vite degli altri” si configura come un film drammatico e cupo in alcuni tratti, ma incline a scene di profonda commozione e ad attimi di suspense intrisi di una tragica ironia in altri. E’ proprio la mescolanza di questi elementi e i ricordi del regista che rende l’intreccio del film assolutamente coinvolgente ed originale.

Questo film attraverso i ricordi personali del regista cresciuto nella Germania degli anni a��80 e documenti storici, rievoca sullo schermo gli ultimi anni di un sistema che finirA� per implodere fino alla�� abbattimento del Muro.